The Deep Blue Sea – Terence Davies

“Beware of passion, it always leads to something ugly”.

Uno dei tanti casi di film non distribuiti nel nostro Paese. A volte vengono comunque proposti in formato home video, a volte, come in questo caso, nemmeno. Pertanto solo chi come me non ha problemi con le “barriere” linguistiche può godersi certe pellicole, e non lo trovo affatto giusto.

Perché recensirlo se molto probabilmente ben pochi lo avranno visto ? Perché mi è piaciuto. E perché è un modo per esprimere il mio disappunto sulla distribuzione cinematografica in Italia.

Il film è tratto dall’omonima pièce teatrale di Terence Rattigan, già portata sullo schermo nel 1955 da Vivien Leigh, ed ha un’atmosfera d’altri tempi. Non è solo ambientato nella Londra post bellica degli anni ’50, sembra davvero filmato in quegli anni. Il ché implica un girato dai ritmi piuttosto lenti, una grandissima attenzione ai dialoghi e alle inquadrature, e una colonna sonora a tratti volutamente invadente.

Continua a leggere “The Deep Blue Sea – Terence Davies”

Ratatouille – Disney Pixar

I programmi di cucina in genere, che mostrino come e cosa preparare e che siano condotti da cuochi più o meno esperti o normalissime persone che vogliono cimentarsi in cucina o che illustrino questo o quell’elettrodomestico che in maniera quasi miracolosa prepara quasi da solo tutto un intero pranzo, hanno da sempre avuto e continuano ad avere un enorme seguito e guardandoli ci siamo sentiti in qualche modo spinti a provare a replicare quanto visto.

‘Tutti possono cucinare’ è la filosofia del cuoco Gusteau, uno dei protagonisti del film animato targato Disney-Pixar di cui vi parlo oggi.

La storia si apre presentando subito il protagonista, Remy, simpatico topolino di campagna dotato di un olfatto prodigioso che gli ha fatto guadagnare il compito di evitare che i topi della colonia mangiassero cibo contaminato o avvelenato. Ma Remy non è felice cosi: lui vuole sperimentare, lui vuole creare, lui vuole…cucinare. Continua a leggere “Ratatouille – Disney Pixar”

Moulin Rouge – Baz Lurhmann

Sono andata a vedere questo film al cinema sulla scia dell’entusiasmo che mi aveva lasciato “Giulietta + Romeo”, diretto appunto da Lurhmann qualche anno prima e che mi era davvero piaciuto. La trasposizione moderna e a tratti kitch della tragedia dei due amanti di Shakespeare mi aveva fatto ben sperare. E invece… Nel buio della sala, mi si parano davanti personaggi vestiti e truccati in maniera grottesca che stridono con le coloratissime ballerine del Moulin Rouge, impegnate in quel momento in un caoticissimo can-can sulle note di ‘Lady Marmalade’. All’improvviso cala il silenzio e arriva lei: il ‘diamante splendente’, perfetta e bellissima nel suo costume luccicante, volteggia su un’altalena sospesa a due metri da terra. Stupenda come solo lei sa essere, era entrata in scena Nicole Kidman. Continua a leggere “Moulin Rouge – Baz Lurhmann”

Monster House – Gil Kenan

Chi ha paura delle case stregate?

DJ è un ragazzino alle soglie dell’adolescenza ed abita in un quartiere ordinato di belle villette a schiera, l’unica nota stonata è la casa dismessa ed inquietante del vecchio Nebbercracker, anziano solitario e scorbutico famoso per la sua ostilità nei confronti dei bambini del vicinato.
Tutti i bambini ormai sanno che bisogna assolutamente evitare di calpestare il prato del vecchio che terrorizza urlando e minacciando chiunque si avvicini troppo alla sua casa; ogni giocattolo accidentalmente finito sul prato antistante viene sequestrato da Nebbercracker senza possibilità alcuna di poterlo riavere indietro.
Da anni ormai DJ, armato di binocolo e macchina fotografica sorveglia l’anziano vicino. A dargli man forte nelle indagini arriva l’amico Timballo, simpaticissimo quanto caciarone e maldestro personaggio. Continua a leggere “Monster House – Gil Kenan”