Il Diritto di Contare

Quanti di voi sapevano che negli anni 60 venivano impiegate delle donne e per di più di colore, negli uffici della NASA? E quanti di voi sapevano che tre di loro hanno fatto la storia, raggiungendo obbiettivi inimmaginabili e aprendo quella strada da sempre a loro preclusa?
Il film è basato sul libro di Margot Lee Shetterly – Hidden Figures: The Story of the African-American Women Who Helped Win the Space Race – che racconta la storia di Katherine Johnson, nata col pallino dei numeri, di Mary Jackson, dotata di grande acume, intelligenza e forza di volontà e di Dorothy Vaughn che ha dalla sua la grande passione per le macchine e il loro funzionamento, e del loro preziosissimo contributo apportato al primo volo intorno alla Terra e alla corsa allo spazio.
Il tutto in un’ epoca dove le donne contavano poco e se erano di colore ancora meno. Continua a leggere “Il Diritto di Contare”

L’uomo d’acciaio – Zack Snyder

Non appena uscita dal cinema, come mia consuetudine ho twittato 2 righe sul film appena visto :”Questo nuovo Superman è un gran bel pezzo di criptonite, fidatevi donne ! 😛“. È bastato questo mio tweet per scatenare una serie di commenti non del tutto lusinghieri sulla pellicola. E pensare che io non mi riferivo affatto al film, stavo parlando di quel gran bel figliolo che interpreta il supereroe in tutina blu ( grazie a Dio hanno capito che le mutande vanno sotto sta volta 🙂 ).

Premetto che non sono mai stata una fan di Superman e continuo a non esserlo. Ma la presenza di Christopher Nolan e David S.Goyer (mente e anima della trilogia de Il Cavaliere Oscuro), rispettivamente produttore e sceneggiatore, mi hanno fatto correre al cinema. Sapevo che, al di là della storia, ci sarebbe stata introspezione psicologia, la presa di coscienza di sè, il venire a patti col fatto di essere diverso, il tormento di capirne il perché e l’evoluzione da uomo a superuomo.

Continua a leggere “L’uomo d’acciaio – Zack Snyder”