Io uccido – Giorgio Faletti

So perfettamente che il libro in questione è sorpassato, demodé, superato, vecchio ecc… Eppure mi trovo a parlarne solo ora. Il caro Giorgio ci ha lasciati sei mesi fa e credo che non sia stato ricordato abbastanza, che sia passato un po’ in sordina la sua scomparsa, almeno su queste pagine, o forse soltanto io, non gli ho riconosciuto il suo valore per troppo tempo.

Prima di leggere “Io uccido”, avevo letto “Fuori da un evidente destino” e tutto quello che pensavo nei suoi riguardi si è dissolto, con questo addirittura, ho compreso quanto mi sbagliavo su tutta la linea. Non so spiegare bene il motivo, ma Faletti l’ho snobbato parecchio, anzi per molti anni a dire il vero. Forse perché quando uscì il suo primo romanzo, provavo interesse per altri generi, o magari, perché ne sentivo parlare così tanto che l’ho ritenuto troppo “commerciale” e non meritevole di attenzione; ma potrebbe anche darsi, che l’abbia sottovalutato senza nemmeno dargli la possibilità di vedere quanto la sua prima fatica, avesse da dire. Ebbene, oggi 1 gennaio 2015 ho terminato la sua opera prima e posso dire con sincerità, che questo libro sia praticamente perfetto. Continua a leggere “Io uccido – Giorgio Faletti”

Io sono Dio – Giorgio Faletti

Quando si nomina Giorgio Faletti, il pensiero corre subito ai suoi personaggi che tanto hanno impazzato sul piccolo schermo: Vito Catozzo, il testimone di Bagnacavallo, Suordaliso, solo per citarne alcuni e che hanno fatto divertire dagli anni del Drive-In in avanti. Si pensa a lui anche come apprezzato autore di testi – Mina, Fiordaliso, Angelo Branduardi hanno nei loro cd le canzoni composte per loro da Faletti – senza dimenticare la toccante ‘Signor Tenente’, scritta nel 1994 e che arrivò seconda al Festiva di Sanremo di quell’anno-la canzone si riferisce chiaramente alle stragi di Capaci e di Via d’Amelio, avvenute nel ’92-e come attore: mi vengono in mente la sit-com degli anni 80 ‘Colletti Bianchi’ e il più recente ‘Notte prima degli esami’ del 2006. Continua a leggere “Io sono Dio – Giorgio Faletti”