Storia di un corpo – Daniel Pennac

Quell’ammasso di cellule, nervi, muscoli, ossa, frattaglie varie che ci appare tutti i giorni davanti allo specchio, che nascondiamo o mostriamo senza pudore, che curiamo con dedizione o trascuriamo con noncuranza, con cui volenti o nolenti ci presentiamo agli altri, quella forma talvolta aggraziata, talvolta buffa che ci portiamo allegramente o pesantemente in giro per il mondo, il nostro corpo, è il fondamento di questo libro.
Pennac, da quando ho avuto la fortuna di scoprirlo, mi riserva sempre quella piacevolezza dello stupore che deriva dall’originalità. Continua a leggere “Storia di un corpo – Daniel Pennac”

Come un romanzo – Daniel Pennac

Pennac, chi era costui…! A volte un nome illustre può metterci in soggezione a tal punto da evitare di prendere in considerazione quel titolo (anche Umberto Eco mi fa questo effetto, non so perché!). D’altro canto, sono sincera, un buon 25% di sconto riesce spesso a dare una spinta per rompere il ghiaccio e, come in questo caso, consentirti di capire che avevi sbagliato e che il tuo pregiudizio mentale era infondato. Inoltre se ci si ritrova di fronte ad un testo in cui l’autore sta parlando proprio a te, che si riferisce al lettore non come entità astratta ma come effettivo partecipante e fine ultimo di un libro, allora ti sembra di aver sbagliato due volte.
Dopo questo mea culpa, andiamo al sodo.
‘Come un romanzo’ è un saggio, un’argomentazione sul piacere della lettura e sul nostro rapporto con il testo. Continua a leggere “Come un romanzo – Daniel Pennac”

La mennulara – Simonetta Agnello Hornby

Prima di leggere questo romanzo conoscevo solo superficialmente Simonetta Agnello Hornby. Così come si può conoscere ad ammirare una donna italiana che ha successo all’estero per il suo impegno come avvocato nel diritto di famiglia e la sua passione nella difesa dei minori e dei più deboli in particolare.

Ma non avevo mai letto nulla di suo, supponendo, a torto, che tra i numerosi impegni non le rimanesse il tempo di dedicarsi seriamente alla scrittura. Oppure, lo confesso, che scrivesse di argomenti molto seri ma anche pesantissimi da affrontare.
Niente di tutto questo.
“La mennulara “e’ un romanzo piacevolissimo da leggere, coinvolgente ed arguto oltre che scritto benissimo. Continua a leggere “La mennulara – Simonetta Agnello Hornby”

La casa dei sette ponti – Mauro Corona

Delusione.
Questa è la prima parola che mi è venuta in mente alla conclusione di questo racconto di Mauro Corona.
Ammetto di aver scelto questo libricino attirata dalla copertina e di essermi immersa nelle atmosfere misteriose delle prime pagine.

Il libro parte bene, c’è il mistero, c’è l’attualità, c’è la favola, ma scivola a poco a poco nella banalità più assoluta fino ad un finale scontato e tristemente raffazzonato.

All’inizio ho pensato, questa volta ci ho preso, un acquisto al buio molto raro per me (cercando di imitare Natalia, la mia collega di blog), ed invece dopo il fascino delle prime pagine la storia precipita, sorretta solo dall’impareggiabile stile dell’autore, asciutto e scarno, ma non basta. Continua a leggere “La casa dei sette ponti – Mauro Corona”

I terribili segreti di Maxwell Sim – Jonathan Coe

Non avete mai avuto la sensazione di essere un po’ psicolabili?

Io ultimamente spesso. Prima ho annegato l’ iPhone senza avere salvato niente di niente, e poi sono partita per le vacanze portando un unico libro che era brutto, ma così brutto che non posso far finta di niente.

Va bene, quanti romanzi ho letto che non mi sono piaciuti? Noiosi o inverosimili o semplicemente non il mio genere? Tantissimi! Allora perché recensire proprio questo? Forse perché mi ha innervosito il fatto di non avere alternativa o, semplicemente, quando uno e’ psicolabile con qualcuno se la deve prendere.

Continua a leggere “I terribili segreti di Maxwell Sim – Jonathan Coe”

H/H – Banana Yoshimoto

 Letteratura Giapponese, di nuovo ! Ormai lo sapete, mi piace! E ho letto tutto di Banana Yoshimoto. Non fatevi impressionare dal nome (d’arte), non c’è nulla di comico qui!

H/H ovvero Hard Boiled e Hard luck. Due racconti lunghi che sembrano tratti da una sceneggiatura di un tipico film giapponese. Il tema, caro a Banana Yoshimoto, è la morte e la rinascita dalle proprie ceneri. L’intento era quello di dar vita a due racconti inquietanti, con presenze strane, fantasmi e sogni nei quali si mescolano presentimenti, ricordi e ansie represse.

Continua a leggere “H/H – Banana Yoshimoto”

Romanzo per signora – Piersandro Pallavicini

Questo e’ un romanzo che vi lascerà spiazzati se, come me, pensavate di accingervi a leggere le divertenti avventure di un gruppo di vecchietti di provincia nella costa azzurra più chic. I libro di Pallavicini e’ molto di più e di diverso. I protagonisti sono cinque anziani benestanti di Vigevano in vacanza a Nizza. Sono soci del Rotary Club locale, viaggiano con auto di grossa cilindrata, usano senza problemi le carte di credito. Cesare, la voce narrante, ci racconta la sua storia, passando ripetutamente dal presente al passato, inserendo con pochi tratti quella dei suoi compagni di avventura. Non mancano battute dialettali e abbondano avventure strampalate e situazioni sopra le righe.

Continua a leggere “Romanzo per signora – Piersandro Pallavicini”