Un matrimonio perfetto – Winifred Wolfe

Il romanzo dietro questa copertina rosa è più rosa che più rosa non si può. L’elegante signora in abito anni ’60 col suo cane mi aveva ‘ispirata’ molto ma man mano che scorrevo i capitoli la mia attenzione nonché la voglia di proseguire nella lettura calava riga dopo riga.

La storia della allegra, deliziosa e simpatica diciottenne Chantal, che si divide tra le feste, i suoi amici e i divertimenti tipici della sua età dopo un buon inizio diventa insopportabilmente irritante: quale minorenne (per la legge americana si è maggiorenni a 21 anni) potrebbe mai avere la fissa del matrimonio a tutti i costi? Non avete idea di cosa dice e cosa fa per arrivare a sposarsi. Insomma, stavo per piantarlo a metà. Senonché, dopo un pò la storia entra nel vivo e leggendo ancora qualche pagina ho avuto la sensazione di aver già visto quello che stavo leggendo. No, no, avete letto bene: ho proprio scritto ‘visto’. Tutto ad un tratto, Chantal ha preso le sembianze di Sandra Dee e Eugene, quelle di Bobby Darin. E tutto è diventato più chiaro: avevo tra le mani il libro da cui è stato tratto il film ‘If a man answer’ (Una sposa per due, qui da noi) con appunto Dee e Darin come protagonisti e che non si discosta molto da quanto scritto da Wolfe. Continua a leggere “Un matrimonio perfetto – Winifred Wolfe”

Dal Libro al Film: Se solo fosse vero Vs. Se solo fosse vero

Rubrica: Dal Libro al Film

Avevo letto questo romanzo dalla trama originale e molto tenera parecchio tempo fa. Forse troppo tempo fa. Ho purtroppo dimenticato molto di quanto scritto da Levy, tenendo a mente solo l’intreccio: la storia di un amore molto particolare.
Quando ho visto il film, diventato poi uno dei miei preferiti, ne sono rimasta affascinata per tutta una serie di motivi: su tutti, l’ambientazione nella stupenda San Francisco, il lato molto romantico della storia e non ultimo la presenza di Reese Witherspoon, attrice che apprezzo molto, nella parte della protagonista.

Il volerne parlare nel blog, mi ha fatto riprendere in mano il libro che ho letto tutto d’un fiato. Lo stile di Levy è scorrevole e accattivante. Confesso che speravo di trovare molto del film nel libro e ovviamente le mie aspettative sono state disattese. La storia di Levy è molto più articolata e ampia. Troviamo tanto del passato dei protagonisti, tanta terminologia medica, descrizioni accurate dei luoghi e degli ambienti e tanta attenzione per questa “strana” storia d’amore. Continua a leggere “Dal Libro al Film: Se solo fosse vero Vs. Se solo fosse vero”