Assassinio sull’Orient Express vs Assassinio sull’Orient Express

Un treno a vapore che più lussuoso ed elegante non si può. Un investigatore che solo a nominarlo, sai già che l’assassino non avrà scampo. Un libro dalla trama ben congegnata e costruita dalla regina assoluta del giallo. Continua a leggere “Assassinio sull’Orient Express vs Assassinio sull’Orient Express”

Cenere – Yrsa Sigurdardottir

Questo romanzo ha molte carte vincenti.
Intanto parte da una vicenda realmente avvenuta, l’eruzione vulcanica del 22 gennaio 1973 sull’isola di Heimaey, in Islanda.
L’autrice, pur facendo parte della nutrita schiera di giallisti dei paesi nordici, non infonde quel pessimismo cosmico che spesso caratterizza i suoi colleghi e che mi costringe ad accostarmi ai loro libri con molta moderazione.
L’intreccio giallo è particolarmente ben costruito, il susseguirsi degli avvenimenti risulta realmente avvincente ed il finale assolutamente non scontato.
Ho anche trovato affascinante scoprire come scorra la vita in un contesto così particolare come quello delle piccole isole dell’Islanda, dove le comunità sono ristrette e le regole sono differenti da quelle convenzionali. Continua a leggere “Cenere – Yrsa Sigurdardottir”

La verità sul caso Harry Quebert – Joel Dicker

Prima di partire per le ferie, mi sono fiondato in libreria per acquistare le letture delle vacanze con tutta l’allegra famigliola al seguito. Arrivati in cassa per pagare ciò che la letteratura moderna offre (in senso figurato poiché ho pagato con moneta sonante la voglia di leggere) mia moglie mi fa notare che nella classifica dei libri più venduti, inchiodato al primo posto da più di un anno ormai, c’è il romanzo di Joel Dicker ossia: La verità sul caso Harry Quebert.

Il romanzo narra la vicenda di un caso irrisolto datato 1975 ad Aurora, New Hampshire U.S.A. e si tratta della scomparsa di una ragazzina di quindici anni, una certa Nola Kellegran. L’indiziato numero uno è per l’appunto Harry Quebert, poiché dopo trentatré anni vengono ritrovati i resti del corpo della ragazza all’interno del suo giardino. Continua a leggere “La verità sul caso Harry Quebert – Joel Dicker”

In fondo al tuo cuore, inferno per il commissario Ricciardi – Maurizio de Giovanni

Contrariamente a quello che il titolo potrebbe far pensare, nel romanzo di de Giovanni non c’è nulla di torbido o particolarmente efferato. Si tratta anzi di un giallo che si legge molto piacevolmente, ambientato nella Napoli degli anni trenta, in cui l’amore è il fulcro della vicenda narrata. L’amore declinato in ogni sua espressione, come passione viscerale, ma anche come sentimento puro ed assoluto.
Ed è con mano delicatissima che l’autore tratta di questo, tanto che non solo la vicenda è ambientata negli anni trenta, ma anche la scrittura è perfettamente calata nel contesto. A me ha ricordato certi romanzi di Augusto De Angelis per lo stesso sapore antico nell’accostarsi ai sentimenti, con un pudore che raramente ho ritrovato. Qui la differenza la fa la città, con le sue mille meravigliose contraddizioni, viva e vivace come non mai. Del resto de Giovanni non solo non nasconde l’amore viscerale per Napoli, ma anzi riesce a far percepire i profumi ed i colori come se si fosse immersi nella calura estiva. Continua a leggere “In fondo al tuo cuore, inferno per il commissario Ricciardi – Maurizio de Giovanni”

Villetta con piscina – Herman Koch

Questo è uno strano romanzo. L’ho letto qualche mese fa e mi è piaciuto molto ma non riuscivo a capirne il perché, così ho preferito rimandare il giudizio ad una seconda lettura, magari in un periodo di maggiore lucidità mentale (magari!).
Stanca di aspettare invano questo momento di grazia, nel week-end ho riletto il libro che mi piaciuto ancora ma mi ha altrettanto infastidito.
Koch scrive molto bene, con una scrittura non alta ma scorrevole e piacevole che non annoia mai. Inoltre sa parlare di rapporti personali in modo credibile e tenere viva l’attenzione e la tensione nel lettore senza espedienti di bassa levatura. I personaggi sono interessanti e con una personalità ben identificata. Ma è un po’ questo il problema, almeno per me che cerco sempre una affinità con quello che leggo. Con queste persone ci si potrebbe identificare, e non è certamente una idea piacevole. Continua a leggere “Villetta con piscina – Herman Koch”

La costola di Adamo – Antonio Manzini

Avevo proprio voglia di leggere un libro così : coinvolgente ed appassionante pur nella sua -sana- leggerezza. E soprattutto avevo voglia di incontrare di nuovo lui, Rocco Schiavone. Un uomo intelligente, cinico, con una morale molto personale e completamente inaffidabile sul piano amoroso : insomma praticamente perfetto. In realtà in questo nuovo romanzo la personalità del protagonista si arricchisce di nuove sfumature che rendono più comprensibili i lati ruvidi del suo carattere e lo riqualificano come essere umano.

Siamo sempre ad Aosta dove il vicequestore Schiavone suo malgrado è stato trasferito dopo le disavventure romane. Mentre lotta invano contro il clima nevoso e ventoso che imperversa a marzo in città, si imbatte in quello che in un primo tempo appare come il suicidio di una giovane donna. È infatti proprio Rocco a scoprire il corpo appeso nello studio, dopo essersi recato sul posto pensando di doversi solo occupare del furto che è avvenuto in casa. Continua a leggere “La costola di Adamo – Antonio Manzini”

Assassino senza volto – Henning Mankell

Mankell mi è stato consigliato da un’amica, sapeva che mi sarebbe piaciuto. Infatti in pochissimo tempo i suoi libri sono diventati una droga per me. Alla quale ha contribuito Kenneth Branagh. Sì, avete letto bene. Perché anche Branagh è un appassionato di Wallander, tanto da decidere di interpretare il nostro Commissario in una serie TV targata BBC (ve la consiglio, anche se da noi non è stata trasmessa tutta). Ovviamente ho iniziato dal primo libro della serie “Assassino senza volto”.

Come fare a descrivere un giallo? Non posso certo svelarvi i punti cardine dell’intreccio. Posso solo dirvi che il libro è ambientato nel 1990, in Svezia. Un vecchio contadino e la moglie vengono barbaramente uccisi apparentemente senza motivo.
Continua a leggere “Assassino senza volto – Henning Mankell”

American Psycho – Bret Easton Ellis

Questo è un libro che non rileggerò MAI. Assolutamente mai ! Eppure non riesco a scrollarmi di dosso la sensazione che vada letto almeno una volta nella vita.

È un romanzo viscerale, inquietante, disgustoso. Racconta gli anni ’80 di Wall Street, dell’era consumista per eccellenza, dove l’apparenza è tutto, dove la gente vive lontano dalla realtà. E qui si potrebbe obiettare che non è cambiato nulla da allora. Eppure credetemi, gli anni 80 sono co-protagonisti.

Il fulcro del romanzo è però il distacco emotivo e l’incapacità di empatia raccontati nel modo più violento, razzista , sessista, misogino, omofobo, narcisista che ci possa essere. Raccontati attraverso Patrick Bateman.
Continua a leggere “American Psycho – Bret Easton Ellis”

Io sono Dio – Giorgio Faletti

Quando si nomina Giorgio Faletti, il pensiero corre subito ai suoi personaggi che tanto hanno impazzato sul piccolo schermo: Vito Catozzo, il testimone di Bagnacavallo, Suordaliso, solo per citarne alcuni e che hanno fatto divertire dagli anni del Drive-In in avanti. Si pensa a lui anche come apprezzato autore di testi – Mina, Fiordaliso, Angelo Branduardi hanno nei loro cd le canzoni composte per loro da Faletti – senza dimenticare la toccante ‘Signor Tenente’, scritta nel 1994 e che arrivò seconda al Festiva di Sanremo di quell’anno-la canzone si riferisce chiaramente alle stragi di Capaci e di Via d’Amelio, avvenute nel ’92-e come attore: mi vengono in mente la sit-com degli anni 80 ‘Colletti Bianchi’ e il più recente ‘Notte prima degli esami’ del 2006. Continua a leggere “Io sono Dio – Giorgio Faletti”

Il segreto di Angela – Francesco Recami

Forse conoscete già Recami. Io l’ho incontrato con “la casa di ringhiera” e mi ha subito conquistata con la sua ironia – ed io all’ironia non resisto – a volte graffiante ed a volte sorniona. E poi con l’ originalità di scegliere dei protagonisti non convenzionali sia per indole che per età.

Ne ” Il segreto di Angela ” ritroviamo gli stessi personaggi che abitano la casa di ringhiera milanese : l’Amedeo Consonni , tappezziere in pensione, appassionato di delitti e investigatore quasi per caso. Il Luis, al secolo Luigi De Angelis, 83 ed una passione sfrenata per le automobili veloci (orgoglioso proprietario di una BMW roadster argentata). Infine la protagonista assoluta di questo romanzo cioè Angela Mattioli, ex professoressa di lettere al liceo, con passato un po’ misterioso che da sempre suscita la curiosità del vicinato. Continua a leggere “Il segreto di Angela – Francesco Recami”

Dal Libro al Film: Jurassic Park vs Jurassic Park

Jurassic Park – il libro

La grande passione di mio figlio per i dinosauri ha portato all’acquisto di questo libro molto bello e interessante benchè piuttosto voluminoso. Anche in questo caso ho visto prima il film, anzi i film, e poi ho letto il libro e posso dire che ci troviamo di fronte a uno di quei casi in cui il libro e il film si equivalgono. Il perché è presto detto: l’autore, Michael Chricton, scrittore di fama e creatore di serie di successo come “E.R.”, è stato chiamato per scrivere e sovrintendere alla sceneggiatura del film. Tutto ciò che Chricton ha immaginato su carta è stato sapientemente ricreato negli studios che ho sopraccitato e supervisore degli effetti speciali è stato nominato Stan Winston (conoscenza anche di noi fan jacksoniani… 🙂 ) e il risultato è ciò che vediamo nel primo Jurassic Park, diretto da un colosso della regia: Steven Spielberg.

Tranne che per qualche scambio dei personaggi, es. nel libro il più grande tra i due fratelli è Tim mentre nel film è Lex, la sorella, ad essere più grande e la fine che Crichton fa fare ad alcuni personaggi, il film è sostanzialmente la trasposizione quasi fedele del libro.
Continua a leggere “Dal Libro al Film: Jurassic Park vs Jurassic Park”

Pista Nera – Antonio Manzini

Durante la convalescenza – mi sono dovuta disintossicare a seguito di una crisi acuta di abuso di ruzzle – ho letto alcuni libri che non hanno lasciato il minimo ricordo. Tutti a parte questo giallo di Antonio Manzini che si legge tutto di un fiato.
Protagonista di Pista Nera è Rocco Schiavone, vicequestore da poco trasferito da Roma ad Aosta. Quando a Champoluc viene rinvenuto il cadavere di un uomo investito da un gatto delle nevi, Rocco si trova ad indagare in un ambiente a lui completamente estraneo. Il freddo intenso, la neve, la mentalità della piccola comunità montana sono per la sua indagine ostacoli altrettanto insidiosi degli espedienti messi in atto dall’assassino per coprire le proprie tracce. Continua a leggere “Pista Nera – Antonio Manzini”

Dieci Piccoli Indiani – Agatha Christie

La copertina di questo piccolo libro, rappresenta molto bene sia l’ambientazione sia la trama del romanzo: dieci persone, raffigurate dalle statuine, di cui otto sono le persone invitate a trascorrere una breve vacanza e le altre due il maggiordomo e la cuoca, sono riunite su un’isola al largo delle coste del Devon, Nigger Island. Dieci persone che non si conoscono tra loro ma che sono accomunate dallo stesso segreto e che vengono eliminate una ad una seguendo le ‘indicazioni’ di una filastrocca per bambini. Una filastrocca un po’ macabra che ben si adatta allo scopo dell’assassino. Dieci vittime quindi, ma siamo sicuri che lo siano tutte? E’ una delle domande che si pone uno dei personaggi dopo l’analisi della situazione che diventa insostenibile dopo l’eliminazione dei primi cinque invitati.
L’atmosfera da incubo, dove il terrore e il sospetto regnano nell’animo degli invitati rimasti, viene acuita da una fortissima tempesta che rende impossibili i contatti con la terraferma e che nega di fatto ai superstiti la fuga e li lascia in balia di un assassino e in ultimo del loro destino. Continua a leggere “Dieci Piccoli Indiani – Agatha Christie”

Acqua buia – Joe R. Lansdale

Se conoscete la scrittura di Lansdale questo libro, a differenza forse degli ultimi suoi, non vi deluderà. Io, che sono una pasionaria del vecchio Joe, l’ho letto tutto in un fiato. Anche perché la storia narrata – tra avventure, sventure, corse estenuanti e colpi di scena continui – ha un ritmo forsennato che costringe a continuare la lettura oltre ogni stanchezza.

I protagonisti di questa rocambolesca avventura sono tre ragazzini -Sue Ellen, Terry e Jinx- che vivono nel Texas degli anni trenta. Sue Ellen, io narrante del libro, e Terry, ritrovano casualmente il corpo dell’amica May Lynn, annegata e legata ad una macchina da cucire. May Lynn era molto bella e sognava di andare ad Hollywood per diventare una stella del cinema. Così i due ragazzi, per onorarne la memoria, decidono di dissotterrarne il corpo, bruciarlo, e portarne le ceneri a Hollywood. Continua a leggere “Acqua buia – Joe R. Lansdale”