Rayearth – Clamp

Il manga che vi propongo oggi è nato dalla sconfinata fantasia e bravura delle CLAMP, quattro autrici (ma ai loro esordi erano in undici) che hanno pubblicato moltissimi manga – tanti sono arrivati anche qui da noi – che si distinguono per l’accuratezza e lo splendore dei loro disegni.

Non ho scelto a caso questa parola e non è un’esagerazione la mia: i loro disegni splendono davvero. I personaggi sono sempre affascinanti e bellissimi, circondati da piccoli fiori e/o stelle luccicanti come spesso lo sono i loro occhi, disegnati più grandi rispetto al resto del viso. I volti sono sempre armonici e non ci sono differenze tra maschi e femmine come per esempio ne ‘Il sigillo azzurro’ di Chie Shinoara. Le ragazze però, tranne qualche caso, hanno tutte capelli lunghissimi e mossi dal vento quando non raccolti da acconciature che esaltano le lunghezze e i loro corpi sono tonici e scolpiti; alcune poi sono davvero sexy, inguainate in tute o costumi aderenti e scollati. Continua a leggere “Rayearth – Clamp”

Doll – Fuyumi Soryo

La storia d’amore dei protagonisti di questo shoujo-manga fa quasi da sfondo al tema portante scelto dalla bravissima Fuyumi Soryo (che vi ho fatto conoscere con Mars): il balletto.

La doll del titolo è Marion Blair, ex ginnasta e promettente ballerina cui viene affidata appunto la parte della bambola nel nuovo musical di Ira Graham, affascinante coreografa e produttrice russa e per il quale Marion si era presentata ai provini, sperando di ottenere un ruolo qualunque e non certo quello principale.

Durante i provini conosce Aleksei Romanov, stella del balletto e protagonista del musical. I due iniziano cosi le prove per lo spettacolo e scoprono via via di avere quell’intesa perfetta che sul palco li porterà al successo e fuori a dare vita alla loro storia. Nella seconda parte del manga, Marion e Aleksei sono nuovamente alle prese con un altro musical che però prevede la presenza di due coppie di ballerini e loro due con partner diversi. Continua a leggere “Doll – Fuyumi Soryo”

Mars – Fuyumi Soryo

Questo è uno shoujo manga dalle tinte drammatiche e piuttosto forti e, aggiungo, anche un po’ inquietanti.
Certo, l’amore c’è, ed è palpabile fin dalle prime pagine e alla fine trionfa, ma quanta fatica!
Ma non pensate agli ostacoli, a volte un pò strampalati degni di una soap opera: qui siamo alle prese con due adolescenti con pesanti traumi alle spalle.

Rei Kashino ha un passato di dolorosi lutti familiari. Crescendo si è costruito una corazza che lo ha reso quasi insensibile agli altri:
non gli importa granchè dei ragazzi con cui spesso fa a botte e riduce in stato pietoso come delle ragazze anche più grandi che cambia in continuazione.
Gli importa solo di correre in moto e più veloce che può. Allora si rianima e torna ad essere quello che è: un sedicenne come tanti ma con la passione delle moto e delle corse.
Kira Aso, a causa di una tremenda esperienza vissuta alle medie, si è chiusa e raggomitolata su se stessa e cerca di vivere nascondendosi alla vista altrui. Solo con i suoi colori a olio e le sue tele bianche trova un pò di gioia e tranquillità. Continua a leggere “Mars – Fuyumi Soryo”

Lady Oscar – Ryoko Ikeda

Nei mitici anni ’80, noi bambini restammo affascinati e ipnotizzati da tutta una serie di cartoni animati che arrivavano dal Giappone.

Il mio preferito era (ed è tutt’ora) Lady Oscar, serie animata incentrata sul personaggio di Oscar, bellissima donna allevata dal padre come un ragazzo e avviata alla carriera militare, ambientata nella Francia di Maria Antonietta.

In seguito la casa editrice Fabbri, forte del successo del cartone, pubblicò a puntate il fumetto di Lady Oscar, allegandolo alla rivista Candy Candy che all’epoca leggevo. I fascicoli raccolti diventarono due volumi rilegati con copertina rigida e sovraccoperta che tutt’ora possiedo. Ma il fumetto non lasciò tracce in me cosi forti come il cartone animato che vidi e rividi e stravidi nel corso degli anni, emozionandomi ogni volta coma la prima. Continua a leggere “Lady Oscar – Ryoko Ikeda”