Captain Phillips, attacco in mare aperto – Paul Greengrass

Non c’è niente da fare, Tom Hanks può reggere da solo un film, lo sappiamo.
Se poi il film in questione ha già un’ottima sceneggiatura ed è ben diretto, allora è la ciliegina sulla torta.

Captain Phillips si basa sulla storia vera del sequestro della MV Maersk Alabama, avvenuto tra l’8 e il 12 aprile 2009 , da parte di pirati somali nelle acque del corno d’Africa.

Il capitano Phillips (Tom Hanks) è il comandante di questa enorme nave cargo statunitense che deve solcare il mare vicino alle coste della Somalia per portare la merce a destinazione.
Ma è cosa nota che quelle acque siano pericolosissime. Una nuova forma di Pirati, lontani dalle figure iconiche e leggendarie che hanno popolato film e romanzi negli ultimi secoli, gente disperata, che vede queste enormi città galleggianti come unica via di scampo dalla disperazione e dalla povertà. Continua a leggere “Captain Phillips, attacco in mare aperto – Paul Greengrass”

Escape Plan Fuga dall’inferno – Michael Håfström

Eh sì, lo ammetto, ci sono cascata di nuovo: sono andata al cinema per vedere “Escape Plan – Fuga dall’inferno”, il nuovissimo film con Sylvester Stallone e Arnold Schwarzenegger! 😀
D’altronde ognuno ha le sue fisse: io amo i film d’azione e soprattutto adoro Sly, per cui non potevo assolutamente perdermi la prima pellicola che vede i due action heroes degli anni ’80, Stallone e Schwarzenegger, come protagonisti.

Ray Baslin (Stallone) è un progettista di sistemi di sicurezza nei penitenziari americani e passa la sua vita infiltrandosi in incognito tra i detenuti negli istituti di pena del paese per poi evaderne, trovandone quindi i punti deboli.
La CIA gli affida un compito arduo: evadere da un penitenziario di massima sicurezza nel quale sono rinchiusi tutti i peggiori delinquenti del mondo, personaggi dei quali i vari stati vogliono sbarazzarsi e non sapere più nulla. Si tratta di una costruzione segreta, in un posto sconosciuto dal quale è impossibile scappare. Continua a leggere “Escape Plan Fuga dall’inferno – Michael Håfström”

In Time – Andrew Niccol

Pensate ad un mondo dove, una volta isolato il gene dell’invecchiamento, questo viene reso inattivo dopo i 25 anni. Potenzialmente tutti sono immortali. Ma un mondo sovrappopolato avrebbe vita breve, così il tempo è diventato moneta, la vita si paga in minuti, ore, mesi… e quindi solo i ricchi possono vivere per sempre. Gli altri consumano il loro tempo per pagare le bollette.

Ma l’immortalità è perfetta come la si pensa? Oppure ti consuma ?

Henry Hamilton, un miliardario centenario con il visino e le fattezze di Matt Bomer 😉 non ne può più, e allora decide di andare nel ghetto, dove ci sono quelli che per un solo minuto in più di vita ti fanno fuori senza pensarci. Ma sfiga vuole che nel bar dove ha deciso di andare per attirare l’attenzione dei più disperati c’è Will Salas, alias Justin Timberlake, che è sì un disperato senza tempo, ma è anche uno onesto. Continua a leggere “In Time – Andrew Niccol”

La regola del silenzio – Robert Redford

Quando si tratta di film, il mio livello di tolleranza ai commenti altrui è pari a zero. Quando alla fine della proiezione di un film così piacevole e intrigante si sentono cose del tipo “fa schifo, pensavo fosse un film d’azione” mi viene voglia di urlare. Santo Cielo stai guardando un film di Robert Redford non i Transformers !!! Mi giro e vedo un gruppo di ragazzine meno che ventenni, che chiaramente non hanno capito nulla di ciò che hanno visto e comprendo perchè fossero le uniche in sala a sbellicarsi alle battute volgari e scontate proposte nel trailer dell’ultimo film dei Vanzina. Nemmeno sanno chi sia Robert Redford !! Impossibile pensare quindi che la trama le abbia portate ad una riflessione profonda, (se aveste sentito i commenti successivi sareste certamente d’accordo con me).

Il film invece vale perchè fa pensare, perchè fa ricordare, perchè informa. La trama  è un adattamento dell’omonimo libro di Neil Gordon ed è incentrata su Jim Grant, un avvocato che si occupa di diritti civili e un padre, vedovo, che vive con la figlia preadolescente nella tranquilla periferia di Albany, New York. Ma Jim Grant è l’identità fittizia (ma non troppo) di un ex militante dei Weather Underground (realmente esistiti) ricercato per terrorismo. Continua a leggere “La regola del silenzio – Robert Redford”

Batman Begins – Christopher Nolan

 Ieri sera si twittava con un paio di amiche dell’imminente uscita di The Dark Knight Rises – permettetemi di non usare il titolo in italiano, perché l’aver tradotto RISES con IL RITORNO mi crea dei forti spasmi allo stomaco. Il fatto che esca il 29 agosto, quando nel resto di tutto il mondo sarà nelle sale settimana prossima è un altro motivo di scoramento. Comunque, il fatto di aver parlato con queste due mie amiche e l’aver scoperto che una di loro è totalmente ignara di cosa sia la trilogia de Il Cavaliere Oscuro mi ha portato a scrivere questo articolo, che non vuole essere solo una recensione (non ce ne sarebbe affatto bisogno, il film è uscito nel 2005 e il web è pieno di articoli a riguardo), ma vuole semplicemente ripercorrere in maniera personale cos’è per me questo personaggio e perché mi attira così tanto.  Non sarà quindi un articolo oggettivo ed imparziale, bensì del tutto personale, parziale e a puntate 🙂 (i film sono tre ). Non ho intenzione di riassumervi la trama,  se non avete visto il film  (cosa che io considero una mancanza molto grave :D) non aspettatevi di sapere come si sviluppa dal mio articolo. Noleggiatelo e guardatelevo attentamente.   Continua a leggere “Batman Begins – Christopher Nolan”