Il profumo del mosto selvatico

Qualche tempo fa, Elena ha pubblicato un bell’articolo su come vengono tradotti in Italia i titoli di libri e i film in maniera tale che talvolta stravolgono il senso o ne sviano del tutto, pur mantenendo un collegamento tra trama e storia. Mentre lo leggevo, mi è venuto in mente un bellissimo e delicato film, di un bel pò di tempo fa, il cui titolo mi sembrava cosi pertinente ma che scoprii poi era del tutto diverso dall’originale americano: ‘Il profumo del mosto selvatico’, in originale’A walk in the clouds’. Ad una seconda visione per coglierne meglio i particolari (ma quelle due non sono state le uniche) pensai che il titolo americano si riferiva al nome della tenuta vinicola dove si svolge il film, Las Nubes, ma informandomi meglio ho scoperto che questo film altro non è che un remake dell’italianissimo ‘Quattro passi tra le nuvole” del 1942. Il film di Arau non ha avuto un gran successo ne di pubblico ne di critica (è stato considerato melenso dai piu’) e non è poi cosi fedele al nostro film ma fidatevi vale la pena vederlo, già solo per il cast. Il soldato Paul Sutton torna a casa alla fine del secondo conflitto mondiale e viene spinto dalla moglie a riprendere il suo vecchio lavoro. Durante il viaggio, Paul incontra Victoria, giovane studentessa che sta tornando a casa. Peccato che sia incinta e senza marito e per l’epoca e per il suo severissimo padre questo è un disonore. Paul si offre di recitare la parte del marito-“Solo per una notte”, poi se ne sarebbe andato di primo mattino abbandonandola e salvandola cosi dal suo destino. Peccato che Paul, non ha fatto i conti con i sentimenti che inizia a provare per Victoria e con la sua famiglia che lo accoglie a braccia aperte eccetto il severo padre, che lo guarda con sospetto e inimicizia. E le notti diventano tre. Finchè la bugia viene svelata. Non vado oltre, per non rovinare la sorpresa a chi ancora non l’ha visto. Il cast dicevo è davvero ottimo: Keanu Reeves e Aitana Sanchez-Gijon sono bellissimi insieme(tra l’altro questo per lei è il primo film-ragazza fortunata!!), Anthony Quinn è il nonno, fondatore del vigneto e colonna della famiglia, Giancarlo Giannini è il burbero padre e guida della famiglia e dell’azienda di famiglia. Intorno a loro vari personaggi, che rendono la storia più bella e interessante, dove trovano spazio anche battute e situazioni spiritose. E poi diciamolo: le storie d’amore che nascono da una coppia ‘finta’, ovviamente sapientemente orchestrate, anche se poi finiscono più o meno cosi cosi ci piacciono davvero tanto!!!Nel cast troviamo anche Debra Messing, la bellissima ed effervescente Grace della serie ‘Will&Grace’. Una menzione particolare per gli stupendi luoghi in cui il film è girato, tra la Napa Valley e il Messico e la davvero unica Las Nubes, la tenuta di campagna teatro di questa romanticissima storia d’amore e per la colonna sonora di Maurice Jarre, vincitrice del Golden Globe, che ha sapientemente sottolineato i vari momenti del film con musiche che richiamano sia il periodo storico che le ambientazioni.

Titolo: Il profumo del mosto selvatico
Anno: 1995
Casa di Produzione: Twentieth Century Fox
Cast: Keanu Reeves, Aitana Sanchez-Gijon, Giancarlo Giannini, Anthony Quinn
Regia: Alfonso Arau

Annunci

One thought on “Il profumo del mosto selvatico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...