L’amore si impara leggendo

L’amore si impara leggendo. E facendolo, aggiungerei. E in qualche modo anche gli autori lo fanno.
Suggerire, intendo. Beatrice Dorigo e Massimo Minuti ci guidano attraverso una carrellata di libri che spazia dalla letteratura per ragazzi alla chick lit, dai grandi classici e besteseller intramontabili alle piccole scoperte letterarie più o meno recenti, per focalizzare gli errori che spesso si compiono in una storia d’amore e anche per spingerci a trovare una risposta personale ai propri drammi. Anche se, questo ve lo dico, non c’è nulla di drammatico in questo libro. Anzi. Io conosco da un po’ la Dorigo, seguo il suo blog da più di un anno, e rido sempre quando la leggo. Ho potuto riconoscere nettamente la sua penna.

Quando un libro è scritto a quattro mani riesci quasi sempre a distinguere le pennellate dell’uno o dell’altro autore, anche se, come in questo caso, il risultato è piuttosto organico, è un discorso, senza soluzione di continuità dove ridi, rifletti, e in alcuni casi ti commuovi. Come è per esempio successo a me con la frase finale del libro. Che non vi riporto, ovviamente. Siamo contrari allo spolier noialtri!
La Dorigo e Minuti hanno costruito così la storia: ogni capitolo parte da un romanzo, di cui fanno una brevissima sinossi, che serve solo da apripista per la disquisizione divertente, ma allo stesso tempo seria, dell’argomento principe: la mancanza di autostima, la paura del nostro passato, la paura di essere abbandonate e via dicendo.
Questo libro non è un libro, ma un meta – libro, perché rimanda ad altri libri, al mondo della letteratura e al mondo reale che in esso si rispecchia e alla letteratura che ingloba il mondo reale.
Vi assicuro, leggendolo capirete cosa intendevo.
Io ho personalmente tratto un elenco di 32 titoli che non conoscevo, fra i 90 che vengono menzionati, che non ho letto e che più o meno presto leggerò. E questo già risolve un grande problema, che è quello per cui fissando il comodino ti accorgi che stai per terminare l’ultimo romanzo che avevi comprato e non hai idea di cosa potrai ancora leggere. Come quando finisci di pranzare e ti ritrovi a pensare: cosa preparo per cena stasera? Uguale. Bè, almeno questo problema questo libro me l’ha risolto.
E non è poco.
Buon appetito.

Editore: Sperling & Kupfer
Collana: Saggi
Lingua: Italiano
ISBN-10: 8820057530
ISBN-13: 978-8820057534
Pag: 245

Annunci

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Natalia ha detto:

    Un libro che parla di libri che parlano al lettore 🙂 O meglio alle lettrici, perchè il pubblico a cui si rivolgono è quello femminile (anche se alcune riflessioni sono molto trasversali). Hai ragione, si nota proprio l’impronta di Beatrice Dorigo, che mi hai fatto scoprire (grazie grazie!) e che anch’io apprezzo moltissimo per la sua verve, per l’autoironia e per l’abilità linguistica (ho letto tutti – e quando dico tutti intendo proprio tutti – i post del suo blog).
    Ah! Un giorno proverò a fare gli esercizi proposti in questo libro alla fine di ogni capitolo 🙂

    Liked by 1 persona

  2. Angiolina ha detto:

    Io ho fatto qualcuno degli esercizi suggeriti, divertente.

    Mi piace

  3. mchan84 ha detto:

    Hallo! Mi avete incuriosita! Quindi lo metterò nella mia lista dei libri da comprare! E poi il genere romantico è quello che più mi piace, quindi se parla di quei libri mi fa molto piacere! E se suggerisce nuove letture ancora meglio! 😉
    Mchan

    Liked by 1 persona

    1. Angiolina ha detto:

      Suggerisce molte letture, confermo. Però uno poi può pure essere deluso. Io per esempio adesso sto leggendo uno dei libri di cui i due autori parlano e…forse ne avrei fatto a meno.

      Liked by 1 persona

      1. Elena ha detto:

        E vabbè però non puoi lanciare il sasso e nascondere la mano…. titolo !!!! Vogliamo il titolo 😉

        Mi piace

      2. mchan84 ha detto:

        Vabbè, come spesso accade i gusti non sono tutti uguali. Ci sono milioni di persone che adorano Cime Tempestose ed invece a me non è piaciuto affatto, e non l’ho trovato nemmeno così romantico, anzi…
        Io cerco sempre di non crearmi troppe aspettative dai libri (o film o serie tv) consigliatemi da estranei.
        Buona giornata! 🙂
        Mchan

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...