Serie TV: Nurse Jackie, terapia d’urto

Da vari anni sono appassionata di serie televisive, tanto che oramai la mia soglia di attenzione è tarata sulla durata media di un episodio e, lo confesso, ho difficoltà a seguire per intero un film.
Qualche tempo fa, durante una cena, si chiacchierava con amici proprio di questo argomento. Quando ho citato Nurse Jackie come una delle mie serie preferite, mi sono resa conto che tutti gli altri non l’avevano neppure sentita nominare. Sul momento mi sono chiesta se fossi strana io, o lo fossero gli altri. Poi, considerando che la risposta a questa domanda mi è tristemente nota, ho pensato di cercare di incuriosire almeno qualcuno di voi , sperando di arruolarlo alla causa di questa serie.
Come si evince facilmente, la protagonista è Jackie, infermiera da molti anni al pronto soccorso del All Saints’ Hospital di New York. Questo lascerebbe presupporre casi clinici disperati corredati da miracolosi lieto fine e/o appassionanti storie d’amore con intrecci vari e casuali tra il personale medico e paramedico.
Niente di tutto questo. Jackie è un’infermiera professionale ed empatica, una madre attenta ed una moglie affettuosa. Però è anche una tossicodipendente. La sua dipendenza dai farmaci la porta a commettere ogni tipo di bassezza, come tradire il marito con il responsabile della farmacia dell’ospedale per poter avere con facilità ciò di cui ha bisogno.
Ma chi ora si aspettasse una serie drammatica e strappalacrime sulle dipendenze e le loro nefaste conseguenze si sbaglierebbe ancora. Insomma non è materia per buonisti. Non si fanno sconti a Jackie, che perderà famiglia ed amici nel suo tentativo di tenere in equilibrio una vita troppo complicata da gestire. Ma neppure si può evitare di essere affascinati dalle doti umane così vive e viscerali che traspaiono dietro modi bruschi a dir poco.
E qui arriviamo alla seconda motivazione che mi spinge a seguire questa serie, oltre alla fantastica interpretazione della protagonista Edie Falco, cioè l’umorismo nero che la caratterizza.
Sia Jackie che i suoi colleghi sono personaggi in qualche modo, spesso in molti modi, bizzarri senza mai cadere nel ridicolo. Cito solo il caso del dottor Cooper, affetto da un tic che lo spinge a stringere il seno della donna che ha di fronte, nei momenti di difficoltà.
Anche i casi clinici di cui si occupano sono perlomeno inconsueti. Certo ci sono momenti drammatici, ma spesso si ride, a volte spassionatamente, altre con un po’ di amarezza.
Insomma c’è molta ironia, a volte un po’ di cinismo, ma mai quell’umorismo demenziale che, sarà l’età, trovo veramente insopportabile.
Ho letto che il personaggio di Jackie viene frequentemente associato a quello del ben più famoso dottor House. In realtà, a parte l’ambientazione medica che accomuna le due serie, la dipendenza da farmaci dei due protagonisti e lo humor nero, non vi sono altri elementi in comune. Jackie non è una analfabeta dei sentimenti come il dottor House, e questa serie non è costruita interamente sul suo personaggio, né con uno schema fisso che si ripete ad ogni episodio.
Naturalmente seguire con una certa continuità le avventure di questa serie non è semplice perché la programmazione, nelle sue varie stagioni, è sempre stata abbastanza schizofrenica.
Però siamo ancora in estate e posso sperare nella replica degli episodi che ho perso, se sarò fortunata. Una bella maratona Nurse Jackie … davvero una buona idea!

Autori: Linda Wallem, Liz Brixius, Evan Dunsky
Anno 2009 – in produzione
Attori principali: Edie Falco, Eve Best, Merrit Wever, Peter Facinelli, Anna Deavere Smith
Genere: Commedia nera, medical drama
Stagioni attualmente terminate: 6
Prima TV Stati Uniti d’America – dall’8 giugno 2009 – in corso
Prima TV Italia – dal 5 marzo 2010 – in corso

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Moky Sempre Mamma ha detto:

    Ma sai che avevo visto delle puntate, mi piaceva un sacco, ma non mi ricordavo il titolo. Grazie, me lo guarderò in streaming!!!!

    Mi piace

  2. Elena ha detto:

    Non ho seguito questa serie se non a spizzichi e bocconi, ho un problema con la serialità…. però il personaggio è davvero molto interessante e ben scritto!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...