Quiz Show – Robert Redford

il

Quest’anno cade il ventesimo anniversario dall’uscita di quello che può essere considerato uno dei migliori film di Robert Redford alla regia: Quiz Show. Il fim infatti è uscito nelle sale statunitensi  il 14 settembre 1994.

La pellicola racconta di uno scandalo che nel 1958 scosse gli Stati Uniti d’America generando un’ondata di sdegno nazionale e segnando in modo indelebile la percezione degli Americani nei confronti della TV, che fino a quel momento era ingenuamente percepita come  lo specchio del sogno americano. È fondamentale contestualizzare l’accaduto per comprenderne davvero la portata. Gli anni ’50 negli Stati Uniti sono carettarizzati dalla guerra fredda, da una società conservativa e moralista e dal boom del consumismo.

In questo clima la programmazione televisiva ha avuto un enorme impatto sulla cultura Statunitense. Pensate a come veniva rappresentata la famiglia Americana degli anni ’50, agli show di Lucille Ball. Oggi ci vengono in mente Happy Days o Pleasantville, che sebbene non girati in quegli anni, li rappresentano al meglio. La TV era un mezzo per educare, chi stava in Tv doveva dare l’esempio. I quiz divennero ben presto i programmi più popolari, si potevano ammirare delle persone comuni divertare ricche e famose grazie alla loro cultura, intraprendenza, e memoria. (esattamente il contrario di ciò che accade oggi, dove a diventare popolari e ricchi sono i partecipanti ai reality show). Immaginate quindi, in una società come quella, le implicazioni sociali dello scandalo “Twenty-one”.

Herbie Stempel (John Turturro), è la star del telequiz della NBC “Twenty-one”. Vince da tempo ma ai piani alti, i dirigenti della rete e gli sponsor, vedono un calo negli ascolti e decidono che è il momento di sostituirlo. Dopo settimane di vincite, grazie al fatto che i produttori gli fornivano le risposte, è arrivato il momento di perdere. Stempel non prende bene la decisione della NBC ma è costretto a lasciare il posto al ben più telegenico ed affascinante Charles Van Doren (Ralph Fiennes). E al pubblico americano piace questo attraente intellettuale, figlio di un famoso poeta e critico letterario e di un’affermata scrittrice, laureato in materie umanistiche e con un dottorato in astrofisica. E a Charles piacciono la fama e il denaro, tanto da accettare di imbrogliare, benchè questo fatto lo tormenti e non poco.
Ma Stempel, che nel frattempo ha bruciato la fortuna accumulata in settimane di vincite, decide di denunciare i produttori del programma. La denuncia però viene immediatamente achiviata fino a quando un ispettore del congresso, Dick Goodwin (Rob Morrow), decide di vederci chiaro.

La trama si sviluppa come una complessa “detective story” attorno alla vicenda principale che a sua volta si avviluppa attorno ad alcune sottotrame, tra le quali la più interessante è senza dubbio quella relativa all’antisemitismo. Indicativa è la scena nella quale i produttori dello show, anche’essi ebrei, ritengono Stempel troppo ebreo per lo spettacolo.
Robert Redford ha il merito di rendere la storia estremamente interessante, mai artificiosa e soprattutto di non perdersi in facili moralismi.

Quiz Show è brillantemente scritto, interpretato e diretto. Ci si ritrova a sperare che Van Doren non venga scoperto pur sapendo che sta commettendo una frode, ma allo stesso tempo tifiamo perchè Goodwin riesca a svelare l’imbroglio. È un film che invita lo spettatore a mettersi nei panni dei protagonisti e a chiedersi come ci si sarebbe comportati al loro posto.

Anno di uscita: 1994
Regia: Robert Redford
Distribuzione: Hollywood Pictures
Attori principali: John Turturro, Ralph Fiennes, Rob Morrow, Paul Scofield, Mira Sorvino
Candidato a 4 premi Oscar.

Eccovi il trailer, scusate ma non sono riuscita a trovarlo in italiano:

 

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Natalia ha detto:

    Davvero un bel film, senza orpelli ed effetti speciali a fare da contorno, proprio come piace a me 🙂 Solo la storia come protagonista e degli ottimi attori. Quando mi dici ‘non puoi non averlo visto’, è una garanzia!
    Grazie per il prestito!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...