Only Lovers Left Alive (Solo gli amanti sopravvivono) – Jim Jarmush

il

Questo film è poesia, ipnotica e romantica, fatta di atmosfere rarefatte e magiche, cupe e inquietanti.
Adam e Eve, sposi da sempre, eleganti, un po’ snob. Adamo ed Eva, l’amore primordiale ed eterno. Eterno perché i due non sono umani, sono esseri supremi. Creature sofisticate e fragili, che vivono nell’oscurità, ben lontani dai banali e stucchevoli Vampiri ai quali ci hanno abituato i blockbusters adolescenziali degli ultimi anni. Tutt’altro, sono esseri colti e superiori. Odiano mischiarsi con gli umani, che chiamano “zombie”, che infettano il loro sangue e che temono la loro stessa immaginazione.

Adam (Tom Hiddleston), malinconico, romantico, un’anima da “Sturm und Drang”. Musicista underground indie e solitario.Un poeta nel corpo di una rock star maledetta, che ama la musica per il piacere di fare musica ma che detesta la mondanità e il successo. Dice di disprezzare la razza umana che continua ad indugiare nei propri errori, ma come fonte di ispirazione ha scienziati, poeti e scrittori.
È una creatura contraddittoria e stanca, che trova conforto scrivendo musiche dall’atmosfera lugubre e ipnotica e collezionando chitarre classiche e antiche. L’unica cosa che riesce ad alleviare la sua malinconia è la sua anima gemella, la sua sposa.

Eve (Tilda Swinton), positiva, ottimista, materna. Si rende perfettamente conto dell’eccezionalità del loro essere e della fortuna del loro amore eterno. I due si amano per come sono, ying e yang l’uno dell’altra.

Quando incontriamo queste creature per la prima volta, sono lontane. Lui in un decadente palazzo nella periferia di un’abbandonata e fatiscente Detroit. Lei in una Tangeri in declino. Lontane sì, ma connesse mentalmente ed emotivamente, come Jarmush ci mostra abilmente sin dalla primissima scena. Perché i due siano lontani non ci viene completamente spiegato, ma possiamo immaginare che per due esseri eterni, quello che per noi mortali è un ora, per loro potrebbe facilmente essere un anno o più. L’ossessione del tempo che scorre, Tempus fugit, deve essergli incomprensibile.

Mentre Adam è a Detroit impegnato a comporre musica e a collezionare chitarre antiche con l’aiuto di Ian (Anton Yelchin), Eve è a Tangeri per prendersi cura di Christopher Marlowe (sì, avete letto bene).

Il Christopher Marlowe (John Hurt) di Jarmush è disegnato sulla “Marlovian theory”. Questa teoria sostiene che il drammaturgo elisabettiano inscenò la sua tragica morte nel 1593, e che le opere attribuite a William Shakespeare in realtà siano sue. Emblematica è l’inquadratura del ritratto di Shakespeare  con un coltello conficcato in fronte appeso a casa di Marlowe,  e il dialogo nel quale quest’ultimo dice che avrebbe voluto conoscere Adam prima di scrivere l’Amleto.
Il film è pieno di rimandi alla poesia, alla musica e alla letteratura classica. Osservate i colori, le ambientazioni, i libri. Osservate la casa di Adam.

Le tendenze suicide del marito spingono Eve ad un viaggio notturno verso Detroit. Ed è proprio quando la coppia si riunisce che il film prende vita. La storia infatti ruota completamente attorno al rapporto tra i due, e a come si relazionano con gli esseri umani. I due infatti, temendo di essere contaminati dal sangue malato degli uomini, e non volendo ferire e uccidere, non si nutrono “mordendo” . Marlowe fornisce “la roba buona” a Eve in quel di Tangeri. A Detroit è Adam che, camuffato da medico – la targhetta sul suo camice è a nome “Dottor Faust” (opera teatrale di succitato autore) –  ottiene la sua fornitura di zero negativo corrompendo un dipendente dell’ospedale locale.

Il tutto scorre tranquillo fino all’arrivo della sorella di Eve, Ava (Mia Wasikowska). Lei, a differenza dei due protagonisti, non cerca di frenare il suo istinto primigenio, lo asseconda, portando caos nell’universo artefatto che la coppia si è creata.

Le parti migliori restano comunque i dialoghi tra i due innamorati,  e la sottile ironia che pervade tutto il film, ad alleggerire una critica, nemmeno tanto velata, alla superficialità e inadeguatezza della società attuale.

Solo gli amanti sopravvivono è un film magnetico, dove suoni, luci, colori e parole si mescolano in una tonalità strabiliante perchè, forse, i due protagonisti sono davvero gli unici amanti sopravvissuti, ma sopravvivono grazie ad altri amanti, e la ragione per la quale ci riescono è l’amore che provano l’uno per l’altra.

Titolo originale: Only Lovers Left Alive
Regia : Jim Jarmush
Attori principali: Tilda Swinton, Tom Hiddleston, John Hurt, Mia Wasikowska, Anton Yelchin, Jeffrey Wright
Distrubuzione Italiana: Movies Inspired

 

Annunci

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. wwayne ha detto:

    Rieccomi! Un altro film in cui le parti migliori sono i dialoghi tra i due innamorati è “L’ultima ruota del carro”: te lo straconsiglio se non l’hai già visto.
    P.S.: Ho pubblicato un nuovo post: http://wwayne.wordpress.com/2014/05/09/agire-secondo-giustizia/.

    Mi piace

    1. wwayne ha detto:

      Se “resiste” in sala abbastanza a lungo, non mancherò. Qualche mese fa fummo tra i pochi a scrivere una recensione positiva di American Hustle, e da allora per me i tuoi consigli sono una garanzia! Buona giornata! : )

      Mi piace

  2. Elena ha detto:

    Mio caro wwaye, questo è un film d’amore dalle atmosfere cupe! Ma resta un film d’amore. ♥ La parte migliore sono i dialoghi è vero, ma credimi, è la commissione tra questi, con i suoni e i colori di questo film che rendono il tutto magico.

    Mi piace

    1. wwayne ha detto:

      Questo fine settimana vado a vedere un altro film d’amore: Alabama Monroe. Grazie per la risposta! : )

      Mi piace

      1. Elena ha detto:

        Ritagliati un po’ di tempo anche per andare a vedere questo al cinema, fidati !!! 😉 PS: è sempre un piacere leggere i tuoi commenti, thanks !

        Mi piace

      2. wwayne ha detto:

        P.S.: Anche a me fa molto piacere quando mi lasci un commento. Sul mio blog sei sempre la benvenuta. A presto! : )

        Mi piace

    1. Elena ha detto:

      Grazie mille, complimenti per il tuo articolo 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...