The Deep Blue Sea – Terence Davies

il

“Beware of passion, it always leads to something ugly”.

Uno dei tanti casi di film non distribuiti nel nostro Paese. A volte vengono comunque proposti in formato home video, a volte, come in questo caso, nemmeno. Pertanto solo chi come me non ha problemi con le “barriere” linguistiche può godersi certe pellicole, e non lo trovo affatto giusto.

Perché recensirlo se molto probabilmente ben pochi lo avranno visto ? Perché mi è piaciuto. E perché è un modo per esprimere il mio disappunto sulla distribuzione cinematografica in Italia.

Il film è tratto dall’omonima pièce teatrale di Terence Rattigan, già portata sullo schermo nel 1955 da Vivien Leigh, ed ha un’atmosfera d’altri tempi. Non è solo ambientato nella Londra post bellica degli anni ’50, sembra davvero filmato in quegli anni. Il ché implica un girato dai ritmi piuttosto lenti, una grandissima attenzione ai dialoghi e alle inquadrature, e una colonna sonora a tratti volutamente invadente.

Questa è una storia sulla passione e sulle sue conseguenze. Narra di quando una donna infelice rincorre qualcosa di luccicante, solo per scoprire che si tratta di una mera illusione.
La protagonista è Hester (Rachel Weisz), moglie giovane e insoddisfatta del giudice William Collyer (Simon Russell Beale). Hester conduce una vita noiosa e agiata in una Londra ancora scossa dai postumi della guerra, fino a quando non incontra Freddie Page (Tom Hiddleston), un giovane ex pilota della RAF, bello e brillante, ma turbato dai ricordi della Seconda Guerra Mondiale.
I due intraprendono una relazione che le sconquasserà la vita. Hester lascia il marito per Freddie, del quale si innamora perdutamente. Lui è un eroe di guerra, e quell’esperienza di morte paradossalmente gli ha donato carisma e una forte vitalità, tutte cose che Hester non ha mai vissuto nella sua vita coniugale. La guerra però lo ha anche consumato, non è esattamente il Principe Azzurro. E più lei si innamora di lui, più lui si allontana emotivamente da lei. Ma Hester, sposatasi troppo presto e troppo giovane, abituata ad essere una moglie trofeo, non ha mai conosciuto la passione e Freddie è un amante appassionato. Lei mette in gioco tutto per lui, perché tradire il marito significa vivere da reietta in un’epoca dove l’etichetta è tutto.

Davies pone Hester al centro della storia, ed immediatamente abbiamo evidenza della sua instabilità emotiva. Non a caso il film inizia con il suo tentato suicidio, per poi riportarci indietro e permetterci così di ricostruire l’intera vicenda. Ma il punto focale attorno al quale ruota la trama è la distanza che spesso separa quello che realmente è l’oggetto del nostro amore, da come vogliamo che sia, caricato di tutta la nostra stima e aspettativa. Hester sa benissino che Freddie non potrà mai amarla con lo stesso sconsiderato abbandono con cui lei lo ama, eppure sceglie di gettarsi completamente in questo rapporto. Questa consapevolezza la rende un personaggio molto triste.

The Deep Blue Sea è il racconto di tre persone ferite, in un’Inghilterra ferita dalla Guerra. È la storia di una donna vittima delle sue decisioni, e in parte è anche una storia femminista, perchè la protagonista ha fatto una scelta. Ha scelto di gettare alle ortiche un matrimonio rispettabile in nome della passione, e benchè questa l’abbia condotta alla sofferenza, è senza dubbio la cosa più vicina alla libertà che abbia mai sperimentato.

Anno: 2011
Durata: 105  min

Annunci

21 commenti Aggiungi il tuo

  1. Elena ha detto:

    News dell’ultim’ora, The Deep Blue Sea verrà trasmesso in italiano con il titolo “Il profondo mare azzurro“, mercoledì 29 gennaio 2014 alle ore 00.10 su RAI MOVIE (grazie per la dritta alle amministratrici del sito TomHiddleston.it).  A questo punto, dato che lo hanno doppiato, non si capisce perché non lo facciano uscire in DVD/BluRay.  Mah… comunque visto l’orario infame,  se vi interessa vi conviene puntare il recorder 😛

    Mi piace

  2. luna ha detto:

    Molto bello! Lo vedrei con piacere!
    Luna

    Mi piace

    1. Elena ha detto:

      Te lo consiglio caldamente. È un film delicato, d’altri tempi. Lento rispetto ai film a cui siamo abituati, molto British, ma ha un girato che definirei “poetico”.

      Mi piace

      1. luna ha detto:

        Non ho paura dei film lenti. Sono Un’appassionata di film antichi.
        Piuttosto Elena, ti aspetto nel mio ultimo post!

        Mi piace

  3. SallyScrive ha detto:

    Ho amato molto questo film. Tristissimo, eppure così vero. Mi rivedo molto in Hester (suicidio a parte, s’intende). Capita a tutti di fare scelte “di stomaco”, di seguire il cuore e di rimanere irrimediabilmente scottati e feriti, a volte senza la possibilità di “guarire”.
    Tom Hiddleston diventa l’oggetto del desiderio: perfetto!

    Mi piace

    1. Elena ha detto:

      Grazie SallyScrive !!! Anche a me è piaciuto molto. Hester è un personaggio triste, complesso, ma è anche una donna molto coraggiosa. Peccato che la distribuzione italiana privi la maggior parte delle persone di queste perle. Avrò modo di scrivere e ribadire questo concetto più volte, è un argomento che mi sta a cuore moltissimo.

      Mi piace

  4. lapinsu ha detto:

    perchè perchè perchè ho letto questo post solo oggi? perchè perchè perchè…
    sto film lo cercavo da tempo immemorabile e scopro ora che l’hanno trasmesso in italiano proprio una settimana fa?????
    che razza di sfiga…
    sapete se per caso lo ritrasmettono?

    Liked by 1 persona

    1. Elena ha detto:

      Ciao Lapinsu,
      io l’ho visto in inglese, ma suppongo che se la Rai ha fatto lo sforzo di doppiarlo lo ritrasmetteranno. Certo, se già la prima è stata mandata in onda ad un orario del genere, non oso immaginare le altre messe in onda. Cmq chi lo ha visto doppiato è rimasto molto scontento perciò, se puoi, te lo consiglio in inglese. Io ho il DVD UK ma mi hanno riferito che si trova in streaming (forse anche con i sottotitoli in italiano).

      Mi piace

      1. lapinsu ha detto:

        Dovrei beccare i sub-ita, visto che il mio inglese è molto zoppicante, quasi paralitico direi…
        Mi metto in modalità “search”. E grazie per la dritta!!!!!

        Mi piace

      2. Elena ha detto:

        Rai Movie lo ritrasmetterá domenica 9 febbraio alle 19:25. Basta chiedere 🙂 se lo guardi, poi facci sapere cosa ne pensi

        Mi piace

      3. lapinsu ha detto:

        Grazie per la dritta!!!
        L’orario mi resta un po’ complicato e visto che il mysky sui canali RAI non funziona mi dovrò ingegnare per registrarlo: speriamo di riuscirci !!!!!!!!

        Mi piace

      4. Elena ha detto:

        Hanno completamente sbagliato le voci. Peccato perché I doppiatori sono senz’ altro bravi ma l’impressione è che abbiano fatto tutto di corsa e in maniera abbozzata. Le voci di Hester e di Freddie sono inadatte ai personaggi.

        Mi piace

  5. Manu ha detto:

    Ero alla ricerca di qualche film con Tom Hiddleston e mi sono imbattuta in questo titolo e nella tua recensione che mi ha incuriosita da morire, nel leggere i commenti sul fatto che Rai Movie l’aveva trasmesso doppiato ma che tu lo consigliavi in lingua originale, ho seguito il tuo consiglio (con sottotitoli, of course), ed è stata una visione stupenda!! Amo questo film!! Dalla storia alla caratterizzazione dei personaggi, superbi. Hester con la sua fragilità e sentimenti per lei del tutto nuovi, sembra una ragazzina alla prese con il suo primo amore, vissuto però da donna, con passione e percezioni amplificate. Freddie che seppur la ama, non riesce a starle dietro. William mi è piaciuto tantissimo, i dialoghi “post-tradimento” erano così teneri, dolci, maturi. Così come quelli della Signora Elton.
    Ho un piccolissimo dubbio sul finale, più precisamente sull’ultimissima inquadratura: aveva un qualche significato, oppure me lo sono immaginato? Quasi mi aspettavo che da un momento all’altro Freddie venisse fuori, facendo intendere che il viaggio, il lavoro, fossero una scusa, per poter mettere fine a quella relazione che li stava uccidendo.
    PS: perdona il “papiello”!

    Liked by 1 persona

  6. Elena ha detto:

    Ciao Manu, grazie !! I commenti come il tuo fanno venire voglia di mettersi lì a scrivere altri articoli. L’idea di questo blog nasce proprio dalla voglia di condividere per stimolare il dialogo, È bello sapere che la discussione scaturita da questo post ti è servita da spunto per guardare il film.
    Spero davvero di leggere altri tuoi commenti sul nostro blog, magari su altri film o libri che ti sono piaciuti. Un abbraccio.

    Mi piace

  7. Laura92 ha detto:

    Ciao a tutti, sapevo che dovevano trasmettere il film su RaiMovie e visto che dovevo lavorare per delle materie fino a tardi mi sono piazzata davanti alla Tv, ero molto impaziente e felice di vedere il film e devo dire che sono rimasta molto delusa dal doppiaggio italiano, non metto in dubbio la bravura dei doppiatori ma le loro voci non erano adatte ai personaggi, i dialoghi sembravano piatti e mal fatti, non trasmettevano quasi niente, ma comunque del film mi avevano colpito le inquadrature, l’espressività dei protagonisti, la musica e il fatto che, come dice Elena, sembri un film d’altri tempi. Insoddisfatta della versione italiana sono andata alla ricerca dell’originale (per non parlare del fatto che conoscevo già la voce di Hiddleston e sentire il doppiaggio italiano mi ha quasi spaventata XD) trovato il film in sub ita, ieri notte l’ho guardato e non so davvero come descriverlo, raramente ho visto film di una bellezza disarmante come questa, con le loro voci originali i personaggi riescono a trasmettere la tristezza e la malinconia della loro situazione in maniera impressionante, la fragilità di lei, l’impulsività di lui e specialmente il fatto che Hes non sopporti che Freddie non la ami come lei ama lui e che non possa farci niente…ho sentito sulla pelle quelle sensazioni,davvero. Sono pienamente d’accordo con la recensione di Elena, la penso così anch’io su tutto. Onestamente mentre lo guardavo mi venivano le lacrime agli occhi, e credetemi, non succede spesso…Un film ben fatto e interpretazioni magnifiche.

    Liked by 1 persona

    1. Elena ha detto:

      Ciao Laura92, grazie !!! Mi fa molto piacere che ti sia piaciuto il mio articolo e il film. Concordo, hanno sbagliato le voci, probabilmente hanno fatto tutto di fretta. E poi la voce di Hiddleston, beh, lo sappiamo… è una gran voce 😉
      Spero di leggere presto qualche altro tuo commento qui sul blog, mi piace molto il confronto con i nostri lettori.
      Ancora grazie per il tuo entusiasmo.
      Un abbraccio.

      Mi piace

  8. Alice ha detto:

    Finalmente una recensione degna di questo nome! Anche io sono una delle poche persone che ha visto questo film. Fortunatamente sono riuscita a trovarlo sottotitolato in italiano, e sebbene la qualità delle immagini fosse scadente me lo sono goduto abbastanza. L’unico motivo per cui ne sono venuta a conoscenza e che mi ha portata a guardarlo è l’attore Tom Hiddleston, a cui devo anche la riscoperta di Shakespeare, ma questa è un’altra storia. The Deep Blue Sea mi è piaciuto molto. È un film lento e credo, come hai detto tu, anche molto femminista, per diversi motivi. È il classico film che piace alle donne, perché probabilmente le uniche che possono comprenderlo siamo noi. Forse un uomo lo troverebbe solo noioso. E comunque, Hiddleston è un ottimo “punto” su cui noi donne ci troviamo d’accordo, un uomo non può capire. E poi è una storia di una donna. Certe cose sono comprensibili solo fra noi donne.
    Insomma, un bel film, vedo con piacere che non è piaciuto solo a me. Sul web mi era capitato di trovare altre recensioni poco esaltanti, il che mi ha messo in dubbio per un po’ prima di guardarlo. Poi ho deciso di fregarmene, anche perché un film va visto, le recensioni sono molto soggettive. E concordo con la tua, veramente.

    Liked by 1 persona

    1. Elena ha detto:

      Ciao Alice grazie mille !!! Spero di ritrovarti ancora sul nostro blog per qualche altro commento.
      Ho letto che il 24 settembre dovrebbe uscire in DVD in italiano, sarà l’occasione per vederlo in ottima qualità 😉
      Un abbraccio!

      Mi piace

  9. lapinsu ha detto:

    Adoro Rachel Weisz e ho cercato questo film in tutti i modi.
    Infine son riuscito a recuperarlo (in Italia l’hanno distribuito con diversi anni di ritardo) ma, forse per la lunga attesa con cui si è fatto sospirare, il film proprio non mi è piacuto.

    Ne ho scritto qui in modo un po’ irriverente…
    https://lapinsu.wordpress.com/2015/09/28/il-profondo-mare-azzurro/

    Mi piace

    1. Elena ha detto:

      E cmq avresti dovuto vederlo con i sottotitoli, solo così non avresti fatto torto alla tua amata. Invece hai scelto la versione doppiata, che francamente abbassa il livello qualitativo del film di molto, moltissimo. E poi la voce bassa della tua Rachel è davvero molto bella, per non parlare dell’accento british di Loki.
      Cmq lei ora è senza dubbio molto arrabbiata con te e non credo che a breve parlerà a 007 di te (ma poi sei certo che sia un bene che lo sappia? Lui ha la licenza di uccidere!!). E’ arrabbiata perchè non hai capito il film, il suo messaggio, perchè non ti sei inglesizzato almeno un pochino per Lei, e perchè LO HAI VISTO DOPPIATO. Doppiato talmente male da … non si può dire! Cmq nel caso lei decidesse di parlare a James Bond di voi e lui necessitasse di consolazione ….. io non ho niente da fare 😉 😀

      Mi piace

      1. lapinsu ha detto:

        Ci sto: tu ti spupazzi Daniel e io fuggo via con la mia Rachel!! Dove devo firmare?????????

        A parte gli scherzi, non ho elementi per contraddire le tue riflessioni sul doppiaggio. Nei rari video in cui ho sentito la voce reale di Rachel mi ha sempre fatto venire la pelle d’oca: molto bella e profonda come dici tu. Tuttavia il mio è un pessimo inglese, farei fatica a seguire il film pure coi sottotitoli. Lo faccio di rado e questo film non mi intrigava a tal punto da vederlo in lingua originale: ricordi nel tuo post su questo film come ne ero disperatamente alla ricerca???

        L’ultimo film che ho vistoi n lingua originale è Ex-Machina, ovviamente sub-ita, ma sto pensando di rivederlo anche doppiato perchè mi sa che alcuni particolari me li son lasciati sfuggire 😦

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...