Mars – Fuyumi Soryo

il

Questo è uno shoujo manga dalle tinte drammatiche e piuttosto forti e, aggiungo, anche un po’ inquietanti.
Certo, l’amore c’è, ed è palpabile fin dalle prime pagine e alla fine trionfa, ma quanta fatica!
Ma non pensate agli ostacoli, a volte un pò strampalati degni di una soap opera: qui siamo alle prese con due adolescenti con pesanti traumi alle spalle.

Rei Kashino ha un passato di dolorosi lutti familiari. Crescendo si è costruito una corazza che lo ha reso quasi insensibile agli altri:
non gli importa granchè dei ragazzi con cui spesso fa a botte e riduce in stato pietoso come delle ragazze anche più grandi che cambia in continuazione.
Gli importa solo di correre in moto e più veloce che può. Allora si rianima e torna ad essere quello che è: un sedicenne come tanti ma con la passione delle moto e delle corse.
Kira Aso, a causa di una tremenda esperienza vissuta alle medie, si è chiusa e raggomitolata su se stessa e cerca di vivere nascondendosi alla vista altrui. Solo con i suoi colori a olio e le sue tele bianche trova un pò di gioia e tranquillità.
E’ proprio la passione di Kira per il disegno che avvicina i due ragazzi e consente loro di frequentarsi regolarmente.
Rei e Kira sono due persone totalmente opposte. Ma come si dice, gli opposti si attraggono e inizia cosi la loro storia.
Storia nella quale i due saranno costretti a ricordare e rivivere i loro traumi e si troveranno a contatto con persone che lasceranno altre ferite in loro ma che chiuderanno anche quelle rimaste aperte.
La storia d’amore tra Rei e Kira nasce con le lacrime. Quelle che Kira piange molto spesso.
Queste lacrime sono come la pioggia: che lava via il dolore di Kira, che costringe Rei a guardarsi dentro, che fa emergere le emozioni nascoste e represse in entrambi.
E poi spunta il sole.
Negli ultimi volumetti i ragazzi sono cresciuti, maturati e affrontano la vita con altro spirito e altri atteggiamenti.
Troviamo Rei e Kira più consapevoli delle loro vite e spesso sorridenti.
Il disegno di Fuyumi Souryo è ben curato, i visi presentano occhi grandi ma ben proporzionati e sono tondeggianti,le ambientazioni sono molto dettagliate e le tavole proposte talvolta giocano con il controluce.
Le copertine dei volumetti sono colorate e presentano alternativamente Rei e Kira.
Il Gaiden di Mars presenta tre storie – ma troviamo Rei e Kira solo nella prima:

– Il Cavallo Senza Nome: il cavallo del titolo compare nel testo di una canzone che troviamo nelle pagine finali della storia.
Possiamo collocare questo ‘spin-off’ praticamente all’inizio e vediamo il primissimo incontro di Rei e Kira. La storia viene
raccontata da Atsushi, compagno delle medie di Kira che pian piano diventa grande amico di Rei.

-Un Leone Dormiente: protagonisti di questa storia un ragazzo condizionato da un episodio di delinquenza minorile che lo
vede protagonista e una ragazza dolce e bellissima ma dal destino segnato. I due si incontrano per caso e grazie all’insistenza di lei
fanno amicizia e iniziano a frequentarsi.

-Un Frutto Da Un Carato: i protagonisti della storia sono Nina e Rui. Siamo sempre sui banchi di scuola e Rui è il ragazzo più
popolare e conteso dalle ragazze. Ma lui è interessato a Nina. Il perché è presto detto:potrebbe essere sua sorella.
Una storia molto dolce, basata sulle paure adolescenziali e alle insicurezze che lasciano, talvolta, le separazioni dei propri genitori.

Vi lascio citandovi una delle più belle frasi del manga. Rei, in un momento molto triste, rivolge a Kira queste parole:

“Se dovesse arrivare la fine del mondo, mi faresti un favore? Baciami un attimo prima della fine…”

N. 15 volumetti + 1 Gaiden
Ed. Amici – Star Comics

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Elena ha detto:

    Uno dei pochi Shoujo-manga che ho letto (una vita fa) e ricordo di essermi molto appassionata alla storia. Grazie Manu per avermelo ricordato !

    Mi piace

  2. mchan84 ha detto:

    E’ il mio shoujo manga preferito! ❤
    Ho adorato tutto: i disegni, i personaggi, gli antagonisti, la storia. E poi assomiglio molto a Kira: anch'io piango molto per far andare via il dolore. Solo che io il mio Rei ancora non l'ho trovato 😦
    Mchan

    Liked by 1 persona

  3. Elena ha detto:

    sapete che mi avete fatto venir voglia di rileggerlo ? 🙂

    Mi piace

  4. Manuela ha detto:

    Grazie ragazze per i vs commenti. Che dire, Mars è davvero notevole! Ha mille sfaccettature e colpisce tanto proprio perchè ha come protagonisti due ragazzi cosi giovani che insieme hanno accettato i loro traumi. Se fossero stati più grandi, non avrebbe avuto, forse, lo stesso impatto.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...