Acqua buia – Joe R. Lansdale

Se conoscete la scrittura di Lansdale questo libro, a differenza forse degli ultimi suoi, non vi deluderà. Io, che sono una pasionaria del vecchio Joe, l’ho letto tutto in un fiato. Anche perché la storia narrata – tra avventure, sventure, corse estenuanti e colpi di scena continui – ha un ritmo forsennato che costringe a continuare la lettura oltre ogni stanchezza.

I protagonisti di questa rocambolesca avventura sono tre ragazzini -Sue Ellen, Terry e Jinx- che vivono nel Texas degli anni trenta. Sue Ellen, io narrante del libro, e Terry, ritrovano casualmente il corpo dell’amica May Lynn, annegata e legata ad una macchina da cucire. May Lynn era molto bella e sognava di andare ad Hollywood per diventare una stella del cinema. Così i due ragazzi, per onorarne la memoria, decidono di dissotterrarne il corpo, bruciarlo, e portarne le ceneri a Hollywood.

Dopo essere venuti pericolosamente in possesso di molti soldi, insieme a Jinx e alla mamma di Sue Ellen, partono per il più avventuroso dei viaggi sul fiume e lungo le sue rive. Saranno inseguiti da sordidi personaggi che vogliono impossessarsi del loro denaro ma soprattutto dal leggendario Skunk, così spietato da non sembrare neppure umano.

Anche in una trama così sintetica risulta chiaro che il libro racconta l’ avventura di questi ragazzi ma non e’ certo un libro per ragazzi. C’è’ molta violenza e crudezza nella scrittura. Questo e’ tipico di Lansdale, scrittore pulp per eccellenza, ma capisco che non sia una lettura facile per alcuni. Io stessa preferisco la serie Hap e Leonard perché l’ironia che la permea me la rende più leggera.

E comunque per i protagonisti di “acqua buia” la violenza, della vita e della morte, e’ parte integrante della loro esistenza. Decidono di intraprendere questo viaggio non solo perché non hanno niente da perdere ma anche perché la sola possibilità di avere una esistenza dignitosa e’ quella di allontanarsi da casa. Ognuno dei tre ha motivi diversi per scappare ma li accomuna l’energia, la caparbietà e la lucidità con cui esaminano le situazioni e perseguono gli obiettivi. Alla loro freschezza si contrappone il mondo degli adulti, così inetti e privi di morale.

Il grande pregio del libro e’ quello di trasportare il lettore nella avventura in modo totale. E’ come fare un tuffo nelle paure ataviche. C’è il fiume impetuoso, il buio , la natura sconosciuta ma sopratutto c’è Skunk, l’uomo nero, la violenza pura con tutti gli aspetti macabri e spaventosi che si possano immaginare.

Ma c’è anche l’amicizia, la comprensione e la maturità in questo libro dove i figli sembrano i genitori dei loro genitori senza per questo perdere la leggerezza dei loro anni.
E, come sempre, c’è anche la tematica razziale così cara all’autore.
Il tutto sorretto da una scrittura diretta,colloquiale ma anche magistrale nella descrizione della natura potente e misteriosa.

Einaudi Stile Libero Big
331 pagine
ISBN 978-88-06-20886-8

Annunci

One thought on “Acqua buia – Joe R. Lansdale

  1. L’ anno scorso ho letto un libro di Lansdale, “Rumble tumble”, e mi é piaciuto moltissimo.
    Il punto di forza di quel libro era il feeling unico tra i 2 personaggi principali, Hap e Leonard: più volte ho avuto la tentazione di prendere in mano un altro romanzo con loro come protagonisti, ma ogni volta c’era sempre qualche libro che desideravo leggere con maggiore urgenza. Anche adesso ci sono SETTE libri che desidero “smaltire” il prima possibile. Magari dopo quelli potrei farci un pensierino…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...