Ti prendo e ti porto via – Niccolò Ammaniti

Ti prendo e ti porto via è un libro di Niccolò Ammaniti.  Un testo dalle tinte forti, ‘spigoloso’, del tutto diverso da quelli letti finora. Gli eventi non vengono narrati attraverso il filtro del perbenismo e l’autore non sente affatto la necessità di condurti per mano e rassicurarti nella lettura. Al contrario è come se ti spingesse con forza, costringendoti a vedere le cose nella loro essenza più reale, senza imbellettamenti di alcun tipo.


Una cittadina di provincia, una famiglia di spiantati in cui l’unica voce fuori dal coro è quella del piccolo protagonista Pietro, la professoressa integerrima che si lascia andare al piacere, un gruppetto di ragazzini senza scrupoli, un ‘latin lover’ che torna al paese dopo aver vissuto una vita di bagordi in una ‘metropoli’. Gli elementi comuni alle storie principali sono una completa mancanza di responsabilità, di consapevolezza delle proprie azioni e di redenzione: i personaggi agiscono mossi dall’istinto, sono spesso in balia degli eventi e si ritrovano impantanati nelle conseguenze più intricate, senza un’apparente via di uscita se non arrendersi alla realtà dei fatti, ma continuando a vivere

Annunci

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Antonio ha detto:

    OH OH, e sono due! Grandi Ragazze! 🙂 altro libro curioso da inserire nella lista di quelli da leggere…me piasa!

    Mi piace

    1. Natalia ha detto:

      Sono felice che la tua lista si stia riempiendo di titoli nuovi! Anch’io ho già letto uno tra i libri ‘consigliati’ nel nostro blog. Credo sia proprio questo il senso: la condivisione e lo scambio di opinioni. Aspetto il tuo parere allora!

      Mi piace

  2. sabby ha detto:

    è il solo libro di Ammaniti che ho letto, anzi no, ne ho letto un altro, ma questo mi è piacito molto.

    Mi piace

  3. sabby ha detto:

    scusa, la “u” non è partita, sono con i tasti rotti al pc.. 🙂

    Mi piace

    1. Natalia ha detto:

      Ciao Sabby! Tranquiilla, anch’io perdo lettere in giro e ho tutti i tasti funzionanti :-P! Mi hanno parlato bene anche di ‘Come Dio comanda’, ma non conosco la storia… Era questo l’altro libro di cui mi dicevi? Cmq in futuro mi riprometto di leggere qualche altro suo romanzo perchè ha un modo di scrivere ‘bello tosto’. A presto!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...